RIVIERA 24    8 agosto 2017: https://www.riviera24.it/2017/08/dolceaqua-e-invasa-da-ombrelli-bianchi-il-nuovo-progetto-di-eugenio-andrighetto-262649/

GAZZETTA TORINO   2 agosto 2017:  http://www.gazzettatorino.it/17469-2/

servizio di 3 pagine sulla rivista n. 03 magio - giugno 2011  AUTOMOBILE TORINO   pagine: 38 39 40 di GIAN DELL'ERBA

DA SANREMO NEWS .IT  DEL 5 04 2011:

Dolceacqua: ieri visita al Visionarium per gli Amici della Francia

Una decina di componenti l’Associazione Europea “Amici della Francia” ha partecipato a Dolceacqua, con vivo interesse , al fantastico viaggio multimediale proposto dal “Visionarium” di Eugenio Andrighetto, alla ri-scoperta della Val Nervia e le sue caratteristiche nelle quattro stagioni in un gioco di luci , odori e musiche affascinanti, nonché brani poetici con il titolo “Recondite armonie” . A seguire gli escursionisti italo-francesi si sono “trasferiti” pur rimanendo seduti in poltrona….nel Pacifico settentrionale più precisamente alle Hawai (8 isole maggiori e 4 minori) ammirando con le immagini , la vegetazione lussureggiante,le fitte foreste, innumerevoli varietà di fiori, numerose specie di uccelli, nonché gli imponenti fenomeni vulcanici e le bellissime spiagge con le coste talora frastagliate.

 

LIGURIA MAGAZINE dicembre 2010    

Visionarium, nel nome e nell’intuizione. Perché visionaria è stata quell’idea avuta dal Signor Eugenio Andrighetto, “Enio” per gli amici, Genio per l’idea, che nel 1994 a Dolceacqua, nell’entroterra di Ventimiglia, ha aperto una sala da proiezione davvero immersiva. In quella che un tempo era una stalla, proietta con instancabile passione immagini in 3D di ambienti naturali, luoghi, persone che ha incontrato nei suoi tanti viaggi per il mondo. E ne ha fatta di strada. Era partito facendo l’operatore cinematografico per il cinema parrocchiale del paese, ma già sognava di vivere in uno spazio tutto suo, circondato da uno schermo ideale sul quale proiettare i suoi film.

Ora quello spazio l’ha trovato e fa rivivere allo spettatore le emozioni vissute in prima persona, grazie alla riproduzione del vento, di spruzzi d’acqua, alla diffusione di profumi e suoni. E tanta poesia, nelle parole che scorrono con le immagini. Presto, fra gli effetti speciali, anche la simulazione dello sballottamento giù per le rapide Bujagali del Nilo, nel documentario “Uganda. La perla d’Africa”.

C’è “Ethiopia mistica e inferno Dancalo” in programmazione in questo periodo pre-natalizio, e se sarete gli unici spettatori, potrete scegliere il documentario che desiderate. Avrete l’imbarazzo della scelta: da un’inedita e segreta Val Nervia, fino alle Montagne Rocciose dello Utah e dell’Arizona per provare la vertigine di camminare scalzi nel Virgin River, liberando lo sguardo sugli infiniti orizzonti della Monument Valley, o misurandovi con la grandiosità del Grand Canyon, volandoci sopra. O ancora più su, con il documentario sul K2. Ma c’è anche il paradiso di ghiaccio della Groenlandia, con la sua aurora boreale, e tornando in Liguria, le “Montagne azzurre” sul confine francese, con i panorami tra alpi e mare. Per continuare con molti altri mondi, vicini e lontani.

Ora l’esploratore Enio è impegnato a terminare il documentario che proietterà dopo Natale, “Hawaii jurassiche”, dove la natura, ancora una volta, sarà protagonista. Pronto per ripartire, con l’anno nuovo, per un altro viaggio, questa volta sui Monti Simien, in Etiopia.

C’è sentimento ad animare il Visionarium, e sembra racchiuso in un passo del poema Chodron nel documentario sul Tibet: “Se sapessimo che siamo destinati a diventare ciechi stanotte, dedicheremmo un autentico ultimo sguardo a ogni filo d’erba, a ogni nuvola, a ogni granello di polvere, a ogni arcobaleno, a ogni goccia d’acqua: a ogni cosa”.

Andateci con questo spirito, ogni domenica. Vedrete che per sognare, non serve chiudere gli occhi.

 

Visionarium 3D

Sito: www. visionarium-3d.com e-mail: visionarium@uno.it

Dolceacqua (IM) Borgo Antico - Via Doria. Tel. con segreteria (+39) 0184 206638 (si può lasciare un messaggio per prenotare). Ingresso: 3,50 €, scolaresche: 2,00 €.

 

 

ALBERTO CANE: Ho parecchi amici fotografi, sia italiani che stranieri, ma uno che abbia sposato in pieno la fotografia come lui non c'è. Eugenio Andrighetto, Enio (con una enne) per gli amici, abita a Dolceacqua (IM) e qui ha costruito nella parte medioevale del paese una sala di proiezione che non ha eguali in Italia e forse nel mondo. Sì, perché è attrezzata espressamente per la visione di foto, e adesso anche di filmati, nella spettacolarità della terza dimensione. Anche dieci proiettori sincronizzati per dare l'effetto voluto. Il Visionarium 3d.

Enio ha cominciato a fotografare la zona dell'entroterra della Riviera dei Fiori producendo "Recondite armonie", che mi è rimasto particolarmente nel cuore, anche per la magica fusione tra immagini e musica, e poi, mano a mano, ha continuato a produrre spettacoli con le immagini scattate in ogni angolo del pianeta. Adesso fotografa in digitale, ma negli anni passati l'ho visto qualche volta pulire ad una ad una con un pennellino le ottocento diapositive dello spettacolo. Un monaco della fotografia          prosegue sul suo  blog: http://albertocane.blogspot.com/2009/04/visionarium-3d.html  

 

così scrive EMILIO PERETTI sull'ECO DELLA RIVIERA DEL 17 09 2009:

Recondite Armonie

La Val Nervia nelle 4 stagioni

Un critico, anche il più intransigente e tignoso penso che avrebbe difficoltà a trovare motivi di osservazioni se non positivi dopo aver visto questo capolavoro. Come si può scrivere il profumo dei fiori? Perché mentre si  penetra nelle immagini si è trasportati e si prova l’emozione di chi attraversa prati che sono il trionfo della natura, prati fioriti e di incomparabile bellezza che gli uomini beceri giorno per giorno distruggono. Poi quella atmosfera mistica e palpabile che si percepisce visitando quei piccoli grandi luoghi di culto, discreti e nascosti. Si nascosti,…. Bisogna cercarli, scoprirli e conquistali così come gli angoli più intimi e profondi della nostra anima. Dopo la scoperta dei nascosti, le grotte che ci appaiono come cattedrali impregnate di mistero, uno spettacolo della natura nascosta, sotterranea che ci offre spettacoli di una bellezza sconfinata. Siamo stati a contatto con il cielo e ora siamo nelle viscere della terra e anche qui come per incanto si vive il senso dell’infinito. La musica che ci accompagna in questo viaggio fantastico esalta le emozioni che già ci trasmettono le immagini e ci crea quella sana confusione che poi è il sale della vita: una continua ricerca e la costante speranza della conquista. Uno spettacolo da vedere!  Luoghi, spazio e tempo per un momento non esistono più,… noi , la natura e lo spazio infinito.

Emiliano Peretti

 

 

NAVIGANDO SU SU INTERNET  http://www.nikonclub.it/forum/lofiversion/index.php/t1636 .html

(Enio e le recondite armonie )

 Tutti coloro che amano ed apprezzano il nostro entroterra , perdono indubbiamente qualcosa se non dedicano almeno un’ora del loro tempo per visitare a Dolceacqua , il Visionarium situato nel centro storico , in via Doria .

Coloro invece che hanno la curiosità di farlo , escono da questo luogo con impresse sensazioni di ammirata sorpresa .: Poesia , Fantasia , originalità , sono le prime parole che vengono alla mente uscendo dalla deliziosa “queva “dove si proiettano mirabili diapositive in tre dimensioni  e no .

Parlare di diapositive in tre Dimensioni è però davvero riduttivo e per trovare un nome più appropriato occorre nuovamente far riferimento alla Poesia .

 Poesia d’immagini , supportate da musiche raffinate , profumi che si diffondono nell’aria , scrosci d’acqua e carezzevoli sospiri di vento .

Sullo schermo scorrono le nostre montagne , le nostre valli , i ruscelli più reconditi , le chiesette delicate e spesso abbandonate , le baite vuote ma piene di antiche storie , i secolari ponticelli in pietra , le intriganti grotte , i” casoni “ , gli arnesi , le genti .

Poi , il biancore della neve alle pendici del Toraggio d’inverno , i soavi colori dei prati in primavera ,l’esplosione dei rododendri  in estate , fino alla miriade di sfacettature cromatiche dell’autunno .

Quando si esce dalla “ cueva “viene spontaneo dire grazie all’artefice di simil gioiello : Ennio , un poeta un poco orso della fotografia , un artista del legno e un egregio selezionatore  di musiche e brani eccezionali .

Grande viaggiatore , Enio ha fotografato mezzo mondo ricavando dai suoi viaggi immagini eccezionali . Dal Machu Picciu al  Bryce Canyon , dall’Uganda alle Galapagos , da Petra allo Yemen ecc ecc ecc

 La parola ad Enio : “ Sono soddisfatto anche se mai appagato dal mio lavoro , d’altronde  essere soddistatti è il minimo .  Seimila visitatori nell’ultimo anno , vorranno pur significare qualcosa !

Ho sempre nuovi progetti da realizzare ma intanto sono certo che per Natale riuscirò a proiettare qualcosa di ancor più straordinario . Si tratta di proiettare , per la prima volta delle immagini tridimensionali in movimento e il soggetto sarà Il K2 , la mitica montagna degli italiani . …K2 una sfida ai confini del cielo…Te le   ho fatte vedere le immagini in anteprima ?   Si , ….e allora cosa ne dici ?”

Sono immagini da sogno che ti lasciano senza parole .

 BRUNO DANTILIO   articolo apparso sulla RIVIERA DEI FIORI 2007

 

DOLCEACQUA (IM) BORGO ANTICO - VIA DORIA
visionarium 3-D

DICONO DI NOI

LA STAMPA DEL 12 02 06

PERSONAGGIO L'ARTISTA CHE HA CREATO IL VISIONARIUM 3D DI DOLCEACQUA CON LE DIAPOSITIVE TRIDIMENSIONALI

Andrighetto, una vita dentro le immagini

nelle foto il racconto di viaggi affascinanti dall'america all'asia tra vulcani e deserti

 Giulio Geluardi

 DOLCEACQUA

E' un nome che ormai circola negli ambienti artistici di mezza Europa. A Nizza nel novembre scorso ha rappresentato l'Italia al 10° Festival internazionale dell'immagine, natura e avventura che si è tenuto al Park Phoenix. E non è la prima volta. Le sue foto, scattate a volte in condizioni proibitive e a rischio della vita, hanno immortalato  decine di Paesi in tutto il mondo  ma anche la Riviera stessa, quella più sconosciuta e nascosta  raccontando usi e costumi di posti lontani. E da anni diffonde la cultura attraverso un sistema per ora unico in Italia: la proiezione su un grande schermo di diapositive tridimensionali in una sala creata personalmente da lui sfruttando le armonie dell'architettura storica di Dolceacqua, il famoso «Visionarium 3d». L'artista si chiama Eugenio Andrighetto, ha 58 anni ed è presidente dell'Associazione culturale «U Bumbaixu», oltre a far parte di numerosi altri circoli.Sotto la rassicurante ombra dell'antico castello dei Doria, da anni trasforma le sue esperienze personali in immagini: dagli aridi e roventi deserti africani e statunitensi, agli altipiani dell'Asia nell'ancora proibito Tibet; dall'America andina dei 5 mila metri dove l'aria fina toglie il respiro, fino ai pericolosi ma nello stesso tempo maestosi ghiacciai e vulcani dell'Islanda, a due passi dal Polo Nord. Ma senza mai dimenticare le sue origini, quella Riviera alla quale è legatissimo, in particolare la misteriosa e ancora sorprendente Valle Nervia. Indimenticabile una delle sue più richieste proiezioni: «Recondite armonie», alla quale hanno collaborato nomi famosi come Luisella Berrino e il poeta Giannino Orengo e Rita De Santis gli scrittori Enzo Bernardini e Enrico Martini. Andrighetto, fotografo doc (si è fatto costruire lo strumento  per scattare le foto tridimensionali), esploratore, viaggiatore e' uomo di cultura, continua le sue esperienze in giro per il mondo. Fine conoscitore dell'animo umano, l'artista ha in progetto di partire al più presto per raccontare poi al pubblico ligure (ma al Visionarium 3d arrivano ormai da ogni regione del Nord Italia e anche dalla Costa Azzurra, e ora soprattutto scolaresche) le sue straordinarie esperienze.

 Giulio Geluardi

 

la rivista del TREKKING N.6 LUGLIO 2003

pagina 6 : ATTUALITA' a cura di Enrico Bottino

IL VISIONARIUM 3D A DOLCEACQUA (ampio servizio)

www.trekking.it 

*************************************************

navigando nel web:

dal sito: www.acqua.splinder.it .

 

venerdì, luglio 18, 2003

 

Dolceacqua in 3D

 

 Dolceacqua meriterebbe la visita anche solo per il fatto che sia stata insignita da una “bandiera arancione”, cioè quel particolare marchio di qualità turistico-ambientale che il TCI assegna ai comuni con meno di 15.000 abitanti. I due borghi che formano questa perla ligure (ci troviamo nella Val Nervia in provincia d’Imperia) e che prendono il nome di “Borgo” e “Terra”, uniti da un antico ponte in pietra a schiena d’asino, fanno da cornice al castello dei Doria che domina i due borghi dall’alto di una collina. Per il palato la degustazione prevede il “ricorso” al rossese, ottimo vino DOC e all’olio da un gusto particolare che solo gli oliveti della zona possono dare. Però esiste un altro motivo per visitare Dolceacqua: il Visionarium 3D di Eugenio Andrighetto. Cos’è è presto detto: il Visionarium è un’evolutissima sala di proiezione in 3D e omnimax (immagine totale) dove si proiettano documentari d’interesse naturalistico, ovviamente di elevata qualità.  Questa qualità non è solo data dalle immagini dell’autore, ma anche dai commenti sonori che sono autentiche poesia accompagnate da una scelta musicale molto appropriata. Inoltre, anche il senso dell’olfatto è coinvolto perché la tecnologia “odorama” non solo permette, ad esempio,  la visione dei prati ma ne farà sentire anche gli aromi che essi sprigionano.

L’indirizzo è il seguente:

 Visionarium 3D

Via Doria

Borgo Antico – Dolceacqua

Tel.\fax: 0184-206638

www.visionariium-3d.com

visionarium@uno.it

 

navigando nel web:

 

 

 

 

 

l'articolo originale è stato tratto dal sito poetico: www.doktorlove.com 

superEva - guide
... TRA I CARRUGI DEL PAESE. DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE LE PROIEZIONI TRIDIMENSIONALI
CHE SI TENGONO QUOTIDIANAMENTE AL "VISIONARIUM 3D" . UN MICRO CINEMA DI 50 ...
http://guide.supereva.it/amore_in_web/interventi/2001/04/38560.shtml
[ Aggiungi ai tuoi link ]

 Dolceacqua, un borgo al confine tra Liguria e Costa Azzurra
UNA GIORNATA IN LIGURIA A DOLCEACQUA. VEDUTA DI DOLCEACQUA. IL COMUNE DI "DOLCEACQUA" SI TROVA A POCHI MINUTI DAL CENTRO DI VENTIMIGLIA , NELL'ENTROTERRA LIGURE. E' MOLTO VICINO AL CONFINE CON LA...
http://www.doktorlove.com/dolceacqua.html
Altre pagine di questo sito    

 DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE LE PROIEZIONI TRIDIMENSIONALI CHE SI TENGONO QUOTIDIANAMENTE AL "VISIONARIUM 3D" . UN MICRO CINEMA DI 50 POSTI , RICAVATO TRA LE VIUZZE E LE CASE IN PIETRA DEL BORGO. LE PROIEZIONI SONO SPESSO IN "ODORAMA", CIOE' CON DIFFUSIONE DI ODORI E PROFUMI DI PIANTE E FIORI ( CHE SI VEDONO NELLE "BELLISSIME" IMMAGINI FOTOGRAFICHE DEI PAESAGGI DELLA ZONA CHE VENGONO PROIETTATE ); LA PROIEZIONE E' ANCHE ACCOMPAGNATA DA MUSICA CLASSICA ( CON OTTIMO AUDIO ) . SENTIRETE FOLATE DI VENTO E VEDRETE PROIEZIONI DI TEMPORALI SUL SOFFITTO A VOLTA CON I RELATIVI FULMINI E TUONI ; LE PROIEZIONI VARIANO SEGUENDO UN PROGRAMMA CHE VA DALLA NATURA E I PAESAGGI LOCALI AI VIAGGI NEL MONDO .

Da  PANORAMA TRAVEL         maggio 2001

SUONI,LUCI E PROFUMI

Chi non  se la sente di arrampicarsi per balze e curve ma vuole comunque bearsi di prati fioriti, cascate e foreste, troverà un surrogato nel visionarium 3d di Eugenio Andrighetto nel cuore di Dolceacqua, l'artista ha ricavato un cinemino per proiezioni tridimensionali sulla Val Nervia."Vedrete la musica, sentirete le immagini",promette mentre vi fa inforcare gli occhiali speciali per la vista in rilievo. Ma va oltre le aspettative.......(pagina 214)

 

 

Da GENTE VIAGGI           agosto 2000
testo di Cinzia Sgambati Colman

Sono state inaugurate di nuovo il 25 giugno le Antiche Terme di Pigna, aperte all'inizio del 1800 e poi distrutte da un terremoto. Le acque sulfuree sgorgano dalla fonte Madonna dell'Assunta a 32 gradi e sono indìcate come utili per problemi dermatologici, reumatologici, broncopneumologici. Rimessi in forma, si può visitare il paese di Pigna (X secolo), il cui patrimonio artistico è uno dei più ricchi dell'alta Val Nervia. Il centro storico è dominato dalla chiesa di San Michele Arcangelo (Xll sec.). All'interno, dietro all'altare maggiore è posto il polittico di Giovanni Canavesio dipinto nel 1500. Pigna è anche un ottimo punto di partenza per visitare gli altri borghi medievali come Apricale, come Castelvittorio. Come Dolceacqua, che vanta il Visionarium 3d, una sala di proiezione 3d e Omnimax (immagine totale) unica in Italía. l'ideatore, Eugenio Andrighetto, propone documentari naturalistici, in cui fotografia, musica e poesia si fondono attraverso effetti speciali.
 


Da LA STAMPA 14 maggio 2000
Successo per il «Visionarium» su Geo & Geo

L'associazione culturale «U Bumbaixu» di Dolceacqua, che gestísce il «Visionarium 3D» a seguito della trasmissione televisiva di Raí 3 «Geo & Geo», andata in onda mercoledì sul tema del canyon, ripropone la sua realizzazione video intitolata «Sentieri d'acqua» nella sede del centro storico del Paese dei Doria. «Le suggestive immaginí con suoni dedicate alla scoperta dei più bei canyon delle Alpi marittime e liguri hanno ispirato il tema della trasmissione di Rai 3», affermano dall'associazione culturale.

 

Da SOPRATTUTTO LA RIVISTA DEL WEEK-END allegato a IL SECOLO XIX Anno 3 n° 9 marzo 1999
Acqua virtuale

Sentieri d'acqua, ripidi canyon e splendide immagini, vi aspettano nel magnifico borgo antico di Dolceacqua dove il Visionarium propone uno spettacolo davvero unico, comodamente seduti in poltrona.
L'ultima novità, da non perdere, è costituita da oltre 8oo immagini (per 24 minuti di proiezione), che escono da 10 proiettori a effetti speciali e trasportano lo spettatore in un mondo incantato: quello dei percorsi più selvaggi e nascosti che l'acqua ha inciso nel corso dei millenni nell'entroterra della Riviera di Ponente e in Costa Azzurra. I reportage ottenuti con tecniche d'avanguardia e associati alle note della chitarra e al movimento delle onde, propongono magiche visioni di laghetti e torrenti sperduti, con una straordinaria illuminazione subacquea. Bellissima la colonna sonora, costituita anche da testi e poesie che accompagna i diversi momenti del racconto multimediale che si snoda dal selvaggio Rio Bendola, a Dolceacqua terra di incantesimi, fino alle vie ferrate e il sentiero anello del Pietravecchia. Il Visionarium è in via Doria e lo spettacolo si effettua su prenotazione telefonando, almeno un giorno prima, al numero 0184/206638.


 
Da LA STAMPA 8 Febbraio 1997 Rubrica LETTERE AL GIORNALE
Dolceacqua, la scuola elogia il Visionarium

Siamo una coppia di insegnanti. Per caso, durante una gita a Dolceacqua, abbiamo scoperto nel borgo antico il Visionarium. Ci è parso molto interessante il percorso multimediale "Recondite armonie: la Val Nervia nelle quattro stagioni", con testi in prosa, poesia, musiche e documentario. Porteremo i nostri alunni a vedere questa iniziativa, meritevole di segnalazione.

Lettera firmata, Finale Ligure


 
Da CASE & COUNTRY Class, numero 4 - aprile 1999
Leggende e segreti
NEI BORGHI DELLE VALLI LIGURI

Testo di Massimo Cadoria

... Conviene fare una sosta al Visionarium, avveniristica sala proiezioni ricavata in una casa di sasso dove Ennio Andrighetto, fotografo e artista locale, mette in scena il suo spettaccolo chiamato Recondite armonie: è un viaggio multimediale di una ventina di minuti alla scoperta della VaI Nervia attraverso immagini tridimensionali accompagnate da versi di Giannino Orengo e Rita De Santis, musiche di Mozart, Chopin e Vangelis. Niente di meglio per farsi un'idea sugli itinerari possibili nella zona. Quando non è impegnato con i documentari, Andrighetto trova il tempo per lavorare il legno d'ulivo. Nello show-room accanto al suo laboratorio sono esposti taglieri, piccole sculture e oggetti per la casa.

HOME PAGE | I DOCUMENTARI  
DOLCEACQUA (IM) BORGO ANTICO - VIA DORIA
TEL. e FAX (+39)0184 206638
visionarium@libero.it